Storia della Scienza e della Tecnica. Dr Anna Toscano PhD

Anna Toscano

Presentazione | Studi e titoli | Attività lavorativa | Convegni | Seminari | Mostre | Manifestazioni

Dottore di Ricerca in Storia della Scienza, collabora dal 1994 con l’IMSS di Firenze.

Per l'a.a. 2009-2010 è PROFESSORE a contratto di STORIA DELLE SCIENZE NATURALI presso la Facoltà di SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI – LAUREA MAGISTRALE in DIDATTICA E COMUNICAZIONE DELLE SCIENZE NATURALI – UNIVERSITà STATALE DEGLI STUDI di MILANO.

Ha pubblicato i volumi:
Giorgio Baglivi, Carteggio (1679-1704). Conservato nella Waller Collection presso la University Library “Carolina Rediviva” di Uppsala, Leo S. Olschki, Firenze 1999 (Collana “Archivio della Corrispondenza degli Scienziati Italiani”)

Mirabilis Machina. Il "perpetuum mobile" attraverso il 'De statice aeris' ed il ‘De fibra Motrice et Morbosa’ di Giorgio Baglivi, Edizioni Brenner, Cosenza 2004.

Autrice di saggi di Storia della Scienza e di Storia della Medicina fra i quali:

Catalogo delle carte di Giorgio Baglivi conservato nella Waller Samling presso Universitetsbiblioteket "Carolina Rediviva" di Uppsala, in "Nuncius", Anno IX (1994), fasc.2;

Giorgio Baglivi e la Comunità scientifica europea tra razionalismo e illuminismo, in Atti del Convegno: Alle origini della biologia medica. Giorgio Baglivi tra le due sponde dell’Adriatico, in “Medicina nei secoli”, n.s., vol. 12, n. 1 (2000);

e di Storia della Filosofia (per tutti Shadows, Misdemeanours and the Marvellous ‘Remedia’, in “Ou. Riflessioni e provocazioni”, vol. XIII Scienza ed Etica, 1, 2002);

redattrice di oltre 450 voci storiche dell'Ipertesto I Luoghi della Scienza e della Tecnica in Toscana, realizzato tra il 1994 ed il 1998 (© 1998 ISTITUTO E MUSEO DI STORIA DELLA SCIENZA DI FIRENZE) e per l’applicazione multimediale Itinerari Scientifici in Toscana;

Ha partecipato in qualità di relatore a convegni internazionali di studi, fra i quali:

- Storia della medicina mediterranea – Giorgio Baglivi, Convegno Internazionale di studi, Dubrovnik, Centro Studi Mediterranei di Dubrovnik 29 giugno 2007,
promosso nell’ambito delle celebrazioni del Terzo Centenario della morte di Giorgio Baglivi, organizzate dall’Università di Zagabria; dal Centro Studi Mediterranei di Dubrovnik; dall’Università di Ginevra; dall’ Istituto di Storia della medicina e della sanità di Ginevra; dalla Facoltà di medicina dell’Università di Zagabria,
presentando la relazione:
“In natura non esiste nulla di più antico del moto”. Dal moto armonico del Cosmo alla meccanica dei fenomeni vitali: G. Baglivi ed il ‘De statice aeris;

- Alle Origini della Biologia Medica: Giorgio Baglivi tra le due sponde dell’Adriatico, Convegno Internazionale di Studio, Roma 6 settembre - Dubrovnik 8-9 settembre 1999,
presentando la relazione:
G. Baglivi e la comunità scientifica europea tra razionalismo e illuminismo;

- Terres et hommes du Sud, 126e Congrès des Sociétés historiques et scientifiques, Toulouse 9- 14 avril 2001, con la relazione:
La diffusion des idées scientifiques du Sud de l'Italie au sud de la France du XVIIIème siècle: le pensée médical de G. Baglivi dans la Faculté de Médicine de Montpellier;

- Foscarini e la Cosmologia moderna, Convegno Internazionale di studi per il Quarto Centenario della Fondazione dell’Accademia Montaltina degli Inculti, Cosenza 6 dicembre – Montalto Uffugo 7 dicembre 2001, presentando la relazione:
Filosofia e Scienza in Calabria nel Seicento: dal rinascimento angioino all’oblio iberico

Ha curato la trascrizione di manoscritti scientifici del XVII e XVIII secolo, in particolare in relazione alla collaborazione con i Progetti d’interesse Nazionale del Dipartimento di Studi Storico-Sociali di Arezzo (Università di Siena);

Le sue ricerche sono incentrate:
  • sul pensiero scientifico, tecnico e filosofico tra Seicento e Settecento, con particolare riguardo agli sviluppi delle applicazioni delle leggi galileiane del moto in ambito medico e fisiologico (vivente);
  • sullo sviluppo del concetto di MOTO come tema di fondo intorno al quale si è costruita in età moderna l'indagine scientifica e sul quale si è edificato il sapere tecnologico: dalle applicazioni degli studi di acustica e del moto armonico di Vincenzo Galilei Sr. agli sviluppi delle recenti ricerche condotte intorno agli effetti prodotti da specifiche frequenze sonore sulla materia;
  • sulla ricostruzione degli apparati di meccanica in uso nei laboratori di fisica dal XVII al XX secolo;
  • sull'espansione e diffusione dell'illustrazione scientifica nell'editoria tra XVI e XVIII secolo, con particolare riguardo alla trasposizione iconografica delle tecnologie delle macchine, presenti nei testi dei sec. XVI-XIX, sia a stampa che manoscritti;
  • sull'iconografia di saperi matematici nelle fonti di età classica;
  • sulle recenti indagini intorno al vivente in ambiente di microgravità.

Nei 14 anni di collaborazione con l'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze ha maturato specifiche competenze che le permettono di operare su data-base e Sistemi Informatici destinati alla catalogazione di materiale iconografico tratto da libri scientifici a stampa dei sec. XVI-XIX, nonché di strumenti scientifici di interesse storico; di redigere testi, sceneggiature, ed editare immagini destinate a Supporti Multimediali rivolti alla diffusione delle conoscenze del patrimonio culturale storico-scientifico.

Collaborando sempre con l'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze ha acquisito altresì specifiche competenze in merito alla museologia scientifica.

Insieme al Dr Roberto Toscano ha ideato, progettato e curato la direzione scientifica della mostraExplorart. Il viaggio della mente”, realizzata per la XVI Settimana della Cultura Scientifica indetta dal MIUR Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e che si è tenuta a Rende (Cs) dall’11 al 19 marzo 2006 presso il Museo del Presente, realizzando gli studi ed i testi degli Incontri a Tema per l’esposizione.
Nell’ambito di tale manifestazione ha curato la sezione di storia della scienza.

Ha collaborato in qualità di esperta con il Dr. Roberto Toscano, ideatore e curatore della manifestazione didattico-scientifica UOMO – TERRA – COSMO promossa, per la XVIII Settimana della Cultura Scientifica indetta dal MIUR Ministero dell’Università e della Ricerca, dal LICEO STATALE “Lucrezia della Valle” di Cosenza e svoltasi, sempre a Cosenza dal 3 al 9 marzo 2008, presentando una lezione multimediale dal titoloLe macchine delle Scienze
per la sezione della manifestazione dedicata ai
I PROCESSI COMUNICATIVI E LINGUAGGIO MUSICALE e ARTISTICO. “L’universalità del linguaggio musicale e artistico nelle scienze e nella fantasy”, tenutasi il 5 marzo 2008 e che ha visto la partecipazione del Maestro premio Oscar Carlo Rambaldi .

Per l'a.s. 2008-2009 ha ricevuto dal "Liceo Statale "Lucrezia della Valle" di Cosenza l'incarico di esperto esterno ideatore e curatore scientifico dell'iniziativa "L'Occhio di Galileo" (link con la pagina del sito), da lei ideata e realizzata, con la consulenza scientifica del Dr. Roberto TOSCANO responsabile dei protocolli didattici del Progetto, per la celebrazione dell'Anno Astronomico Internazionale 2009.

Il Progetto "L'Occhio di Galileo", che ha ricevuto il Patrocinio dell'AGENZIA SPAZIALE ITALIANA A.S.I., la collaborazione scientifica della FONDAZIONE SCIENZA E TECNICA di FIRENZE , visibile sulla piattaforma internazionale dell'IYA2009 all'indirizzo http://www.astronomy2009.it/Eventi-nazionali/LOCCHIO-DI-GALILEO---aprile-2009, è presente on line nel CATALOGO EUROPEO DI INIZIATIVE DI EDUCAZIONE SCIENTIFICHE STELLA, con la segnalazione speciale di INIZIATIVA SCIENTIFICA EUROPEA IN EVIDENZA, ha partecipato alla XIX Settimana della Cultura Scientifica (23-29 marzo 2009) ed alla X Settimana NAZIONALE dell'astronomia (18-23 maggio 2009).

Il Progetto “L'OCCHIO DI GALILEO” partecipa al CONCORSO INTERNAZIONALE “GLOBAL JUNIOR CHALLENGE” 2009 (V edizione) promosso dalla FONDAZIONE MONDO DIGITALE - Roma (Presidente Prof. Tullio De Mauro), sotto l'Alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana.

Presentazione | Studi e titoli | Attività lavorativa | Convegni | Seminari | Mostre | Manifestazioni
Ai sensi dell'art.76 del D.P.R.445/2000, le dichiarazioni mendaci sono punite ai sensi del Codice penale e delle leggi speciali in materia

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!